colLateral Thoughts











{settembre 24, 2007}   finalmente anch’io

non son mai stata brava coi saluti.
dunque non ho molto da dire, forse ne avrò al mio ritorno (spero)
ci si vede fra una settimana.
take care. Ciau ciau



Eheh.. bella lì,

ormai l’estate è finita e lo dice anche il calendario.
Si tirano le somme.
Anche quest’anno hai fallito la prova costume, hai passato 3 mesi in apnea (così non sembra che collassi su te stesso ma hai solo un po’ di Bierbauchele), e le poche volte che ti sei cimentato in un torneo di beach volley (o lido volley) , calcetti vari e simili ti hanno dovuto portare via in barella oppure hai salvato la faccia sul momento e poi sei rimasto bloccato a letto per 3 giorni.
A parte i fattori estetici e sociali, uno dice ci sta anche la salute.
Così inizi l’autunno pieno di buoni propositi “ah..ma quest’anno mi prendo per tempo, mi iscrivo subito e mi metto d’impegno ecc” e qualche senso di colpa per gli arretrati e simili (ricordi quando correvi su per le scale? e quando portavi la spesa e non ti veniva il fiatone?).
Poi tanto lo sappiamo tutti come va a finire…pub e divano.

Ma da oggi gente, cambia la musica. Se sei residente nella ridente cittadina di Bolzano, l’Autonome Provinz Bozen e i suoi vari uffici hanno pensato a te. Si proprio a te! Mediashopping e l’americana isterica ci fanno un baffo.
Basta stare rinchiusi in bellissime palestre super attrezzate! basta subire le tirannie dei trainers o dell’allenatore! Basta anche portare la palestra a casa tua…Da oggi Bolzano porta la palestra direttamente nella tua vita quotidiana!

Ad esempio, se hai perso il libretto sanitario e ti rechi nell’apposito ufficio…scoprirai che non esiste più. Ci sono cmq dei tizi dell’azienda sanitaria, ma fanno altre cose. E nessuno di loro sa dove sia finito l’ufficio che era lì una volta. Oppure ti mandano in un posto da cui ti mandano in un altro posto da cui ti mandano in un altro posto…… Ecco che in una mattinata sarai pronto per la maratona di new york.

Ma questo è solo il riscaldamento.Ora che hai preso il giusto ritmo a suon di kilometri macinati, puoi passare al livello successivo  *upgrade gained! you are the winner!*

Ora puoi recarti a fare la carta didentità nuova (tipo la joe oggi)

Per fare la carta d’identità devi andare all’anagrafe.
A Bolzen, l’anagrafe è l’unico ufficio che non partecipa alla giornata del cittadino (= un giorno a settimana gli uffici fanno orario continuato) ma d’altronde l’anagrafe, al contrario degli uffici citati sopra, sai dov’è. è sempre lì.. è già anche troppo no?un bonus mica da poco. Poi sono troppo bbuoni, perchè chiudono pure alle una.

Allora c’è questo povero comune mortale (tipo la joe) che alle 12 e qualcosa esce dal lavoro e corre all’anagrafe.
il portone pesa 120 chili così dopo averci dato dentro con le gambe rinforzi anche le braccia.
Ti lanci verso la macchinetta delle foto….costa 3 euro, accetta solo monete e non da resto…
Vai dall’omino-portinaio (che già ti guarda dal suo gabbiotto *mondo ingiusto il suo gabbiotto è + grande del mio ufficio!* con la faccia di astio e tipo “ti sembra questa l’ora di arrivare? ormai è ora di chiusura!” (ma se sono le 12 e 27..bah) e gli chiedi se gentilmente ti può cambiare 5euri in moneta. E lui “eh no. ma per chi mi hai preso?”
E qui c’è l’allenamento psicologico perchè mente e corpo dicono che vanno via insieme. *stai calma, respira…le chiavi di casa non sono un arma…respira e stai calma*
Allora corri fuori (affronta di nuovo i 120 kili di porta) e…ovvio i negozi sono kiusi a quell’ora, e di bar niente a vista. allora vai a caso ovunque, veloce e trova qualcosa di aperto per cambiare i soldi. Ma al bar non hanno + moneta, allora vai al tabakkino di fianco ke ha la fila da 100 anni e allora corri fino all’altro bar e finalmente te ne esci col metallo.
Rifai tutta la strada al contrario. Sempre in velocità perchè quell’omino sai mai che ti chiuda fuori così per sport.
La foto….
Entra nella macchinetta-cabina… consigliato un po’ di stretching e preparazione al contorsionismo, non so se sono cresciuta io o hanno ristretto le macchinette….ma vabeh.. *allora mio papà che è il doppio di me come fa? e come faceva?*
Inserisci le monete, prendi posizione e….
Noterai che nella foto non ci sarà metà della tua faccia (dal naso in giù). sei troppo basso e sparisci un pezzo.
Però non puoi + regolare l’altezza dello sgabello come ai bei tempi andati..ora è fisso fisso fisso (ovviamente ci arrivi dopo aver smadonnato e girato e tirato e smanato invano per un bel po..*potreste togliere il cartello con la freccia e scritta “regolare altezza” vabeh*
Dunque perchè la tua faccia risulti tutta intera attivi il cervello e ti ricordi dei tempi del liceo quando ti mettevano in punizione “posa seduta” cioè in piedi ma in posizione da seduti con schiena appoggiata al muro.
In effetti funziona…però la vocina dopo che hai schiacciato il bottone dice “non muovetevi” ma poi la foto non parte m….click! …occhi chiusi…ma che cchacolo…”se non sei soddisfatto premi pulsante “posa” entro 15 secondi” attimi di panico….ma dove cazzo è il pulsante posa??ah eccolo! schiacci..non muovetevi….e….oh?…ma….click!….vabeh ho gli occhi aperti almeno.
Fai il contorsionismo al contrario (non è facile dopo essere stati in “posa seduta” per tutto quel tempo e pure fingendo una faccia spontanea) recupera le foto, e corri su allo sportello.
Poi affronta la fila e l’omino dello sportello, ma questo fa già parte del defaticamento e della meditazione *o ti proietti in una dimensione parallela o gli spari…ma se gli spari poi non ti fa la carta d’identità nuova…*

Vabeh…oggi per la modica cifra di 5,14 euri ho fatto stretching e contorsionismo, ho corso per qualche kilometro, ho fatto sollevamento pesi, il gioco delle belle statuine, un po’ di step, ho imparato a meditare e raggiungere stadi di calma superiore, e ho pure fatto dieta che alla fine di tutto non avevo tempo nè voglia di pranzare. E alla fine ho anche una carta d’identità nuova.
Grazie città mia, che efficienza come fare senza di te?

 😛

rock on



{settembre 16, 2007}   AUTHORITY OF A SUMMER

 Ecco qua…sempre all’ultimo momento ma sempre c’è la joetta quando si tratta di mandare foto in giro.

Tanto per cambiare è stata colpa dell’Andrea se ho scoperto questo contest che si chiama Authority Of A Summer, ed è stato indetto da Samuele Silva.
I premi (da paura) li han messi in palio tal Rebelio ed Apogeo.

Ci sono già un sacco di foto,c’è una vera e propria giuria..mica banane, e molta gente ne sa proprio un sacco…insomma tanta robba…eh
Riconosco i miei limiti ma io ce provo.
Ecco le mie 5 foto. Tutte le altre foto del concorso le potete vedere su Flickr
enjoy!

flowermum.jpg    unarinfrescatina.jpg   malabarista.jpg  grigliata.jpg  friendsshadow.jpg



{settembre 8, 2007}   fanculo a tutti

oggi è il V-day

8settembrev-dayfaccia.jpg

Sarà che siamo stanchi, sarà che siamo proprio orbi?
a farci caso a
certe cose ti viene veramente il vomito.

Io al V-day ci sono e ho firmato, poi voialtri fate un po’ come volete, a ognuno le sue. Poi però se non ci sei non ti lamentare.

fuck off.

visto che è il Vaffanculo day quasi quasi ne approfitto e mi sfogo un po’, si accettano suggerimenti e aggiunte *oddio potrei quasi inventare un meme! aiuto*

fanculo sto povero mondo.
fanculo al mio lavoro, che mi tiene sempre inchiodata in ufficio e mi ha anche fatto perdere il v-day ho solo avuto il tempo minimo di andare a firmare.
fanculo a Bolzano, che non si riesce mai organizzarci niente di decente o divertente ecc, V-day compreso.
fanculo all’alstadtfest che ha occupato tutte le piazze di Bz proprio oggi, e tra l’altro quest’anno è proprio misera.
fanculo alla sveglia.
fanculo alla sveglia soprattuto al sabato mattina.
fanculo all’autobus che non c’è di sera.
fanculo ai biglietti dell’autobus che sono bruttissimi e neanke utili per un filtrino.
fanculo ai biglietti del treno che sono carissimi.
fanculo alle ferrovie….”trenitalia: muoviamo il paese”…sì a fanculo lo muovete.
fanculo al cartellino da timbrare.
fanculo alle camice azzurre da stirare.
fanculo alla moda delle camice stropicciate.
fanculo alla moda.
fanculo alla moda della non-moda.
fanculo alle stupide oche.
fanculo agli amici che ti piantano in asso.
fanculo a chi è in ferie.
fanculo alle ferie.
fanculo alla vita come si deve, lavora-mangia-esci-fai il figo-passerella-teatrino.
fanculo a chi fa il figo e a chi è figo veramente.
fanculo agli sfigati.
fanculo a mia zia.
fanculo a mia nonna.
fanculo al mio inquilino *oooh!!! ma dove cazzo sei sparito??*
fanculo alla vita che ce la stiamo proprio sprecando.
fanculo all’università che invece di acculturarti torni più indietro delle medie.
fanculo agli esami che dopo 4 ore di treno arrivi e “esame spostato fra 3 giorni”
fanculo ai bei voti dalla testa vuota.
fanculo al cellulare *sto scrivendo!!!! smettila di suonare!!*
fanculo alle email.
fanculo ai meme.
fanculo al mio blog che ci scrivo solo cagate.
fanculo alle cagate che scrivo e alle genialate che mi restano imprigionate in testa.
fanculo alla mia testa bacata.
fanculo alla mia intelligenza sprecata.
fanculo alla luce che è appena saltata.
fanculo all’enel, anzi aeg.
fanculo alle bollette.
fanculo alle rate.
fanculo a quello che ti compri con le rate.
fanculo all’orologio che mi dice che devo andare al lavoro e smetterla di fanculizzare tutto quello che mi gira.
fanculo anche al V-day e
fanculo pure Beppe Grillo.

fanculo al mondo.

fanculo a me.



{settembre 5, 2007}   disappointed 2.0

Lo so,sono in ritardo di un giorno. Ma tra il mio daffare e la perplessità non potevo fare altrimenti.
A dire il vero ne sono lieta. Temevo di essermi persa qualcosa, di aver rischiato di “interrompere” la famigerata onda (le onde non si propagano in caso di vuoto, mia tesina ndr) , ma proprio il 4 settembre non potevo esserci come si deve per assistere alla rivelazione di sto famigerato
progetto help 2.0
Ecco che ieri sera prima di buttarmi a dormire, con le ultime forze vado a sbirciare il blog di Pibua per vedere che succede, e il mio help 2.0 si trasforma in delusione 2.0
Per carità, ognuno è libero di aiutare chi vuole e come vuole. E meno male che c’è gente dal cuore gentile che si preoccupa di aiutare i meno fortunati.
ma sinceramente, sto progetto sembrava chissà cosa, cioè qualcosa di veramente “nobile” e universale. cioè qualcosa da poter usare veramente e sempre, tipo “al di sopra di tutto e tutti”.  Insomma qualcosa che avrebbe cambiato il mondo dei blog e in un certo senso lo stato/considerazione/posizione/impotenza dei bloggers,  cioè delle persone che hanno smesso di stare zitte. Almeno così prometteva la presentazione.
alla fine, sto
help 2.0 non mi sembra tanto diverso da quelle catene che ti arrivano via email per salvare chissà che tizio o i gatti bonsai.
Per carità, lungi da me voler insinuare che
Gramos sia una bufala, e mi spiace veramente per la sua situazione. Ma sinceramente mi sento alquanto imbrogliata da sto project.

A parte che a sto gramos…gli mando un euro e ne spendo un euro e venti per mandarglielo…uno spreco del 120% . Poi la si è tirata avanti per giorni e giorni “in incognito” che nel frattempo magari questo ci tira le strazze, oppure chi non era curioso se ne fregava di sto project perchè non gli andava di aspettare e invece se sapeva subito che era per aiutare Gramos gli sganciava immediatamente un centone.
Potrò sembrare ingiusta o insensibile o cinica, ma non trovo cmq giusto essere stata “adescata” in questo modo.
Come ho già detto ognuno può aiutare chi vuole, ma “ingannare” la gente per attirare l’attenzione non mi sembra giusto. A parte che per come la vedo io, se decido di fare del bene lo faccio in silenzio, lo faccio e basta. Non lo faccio per poi “bullarmi” e sbandierarlo ai 4 venti.  A sto
Gramos per quanto mi dispiaccia per lui mi è passata proprio la voglia di dargli anche un solo cent. Oltre che tra le mie priorità del bene da fare, scusate ma ci sono altre cose, secondo me più gravi e più urgenti, che per me vengono prima di Gramos, ma questa è un’altra storia.
a ognuno le sue.
In ogni caso tanti auguri a
Pibua, e a tutti quelli che hanno risposto all’ help 2.0 , e ovviamente a Gramos.

rock on



et cetera