colLateral Thoughts











{agosto 20, 2010}   la vigilessa zelante

Inutile come un vigile….
Mi convinco sempre di più che potrebbe diventare il nuovo insulto dell’anno…

oggi dovevo andare in un posto, ma non ero sicura dell’indirizzo. (ero indecisa tra una via o la sua parallela)
Questo indirizzo era neanche 10 metri dopo il cartello di inizio zona a traffico limitato.
Io ero in motorino.
Arrivata al cartello di inizio divieto di transito eccetto ecc…ho accostato,ho spento il motorino, ho tolto la chiave, ho tirato su il casco, e l’ho portato a spinta lungo il marciapiede (che è larghissimo e quindi non ero neanche di intralcio)
Così facendo, guardavo i campanelli sulle porte, e il mio progetto era “se sono giusta, torno indietro di 10 metri parcheggio, metto il lucchetto, tiro fuori la roba dal sottosella, ecc. Se non sono giusta torno indietro 10 metri, metto in moto e vado nell’altra via”.

A un certo punto sento urlare “signora signora!”. E solo dopo un po’ che l’urlo proseguiva, mi sono girata per il fastidio che mi dava, ed ho scoperto che era indirizzato a me.
Una vigilessa ha sentito il bisogno di fermare la macchina della municipale quasi in mezzo alla strada (tra l’altro intralciando il traffico in modo non indifferente) per avvertirmi con arroganza che “non ha visto che è zona a traffico limitato???!!”
Io mi sono sentita in dovere, di farle notare con garbo “non vede che il motorino lo sto spingendo, è spento, chiave tolta (quindi non posso averlo spento ora che ti ho vista), e inoltre non intralcio il passaggio? quindi credo di aver visto il cartello” Ora qui l’ho scritto in modo stizzito, ma lì gliel’ho detto molto più con garbo.

Io che non ho mai preso una multa di nessun tipo, che tutte le volte che mi hanno fermata mi hanno fatto i complimenti, che ormai non so neanche quanti punti ho sulla patente perchè ho tutti i punti possibili e ormai ho perso il conto e non so neanche più se mi piovono dal cielo o se sono cumulativi con quelli della spesa…

La vigilessa si è sentita in dovere di farmi notare “beh! sappia che se lo parcheggia lì le faremo la multa!”

Io mi sono sentita in dovere di precisare che lo sapevo benissimo, e infatti non stavo affatto parcheggiando. Ma valutando se parcheggiare 10 metri più in là o andarmene partendo da 10 metri più in là, perchè stavo cercando un ufficio.

Mi sono gustata quei 15 secondi di silenzio basito e sguardo sconfitto della vigilessa, che non sapeva più cosa dirmi ma non voleva darmela vinta.

Lei ha attaccato con la solita trafila del la tengo d’occhio, lei qui non può stare, si sposti, come si permette ecc.

Io avrei avuto molte domande da farle, ma poi le macchine si sono scocciate di essere intralciate da lei, e hanno inziato a farle capire che doveva muoversi. Io inoltre iniziavo a tardare per il mio appuntamento, che mi sembrava più importante di lei, e mi sono data una mossa. Lei è stata nei pressi a fissarmi come neanche il mago Giucas Casella quando ti deve ipnotizzare, finche non si è accertata che avevo colto il “suo” insegnamento.

Queste solo alcune delle cose che avrei voluto chiederle:

scusi signora vigilessa, visto che è così zelante a tal punto da venirmi a stressare anche quando non ho commesso nessuna infrazione…

– perchè io che abito in una piccola via a senso unico, ogni giorno devo rischiare la vita più volte perchè le bici vanno sparate contromano e quando ti vedono nè si spostano nè rallentano ma ti investono? e lei invece di stressare me, potrebbe essere a controllare queste infrazioni.

– perchè devo rischiare la vita anche la notte (sempre nella stessa via) perchè c’è gente che ha fretta e pensa che tanto alle 2 di notte di qua non passa nessuno e pure in macchina si fanno la via contromano a tutta velocità, e uno che attraversa ecc, non se lo aspetta e a momenti ci resta sotto? e lei invece di stressare me, potrebbe essere a controllare queste infrazioni.

– perchè nei pressi di casa mia c’è un bar che dovrebbe chiudere alle 20 o alle 22 e invece sta aperto fino alle 02 o alle 03 di notte con tanto di cori da stadio dei clienti, chitarre, radio a palla, e lamentele dei vicini, e io non posso dormire finche non decidno di chiudere? e lei invece di stressare me, potrebbe essere a controllare queste infrazioni.

– perchè in cima alla via dove abito c’è l’obbligo di svoltare a destra e metà gente se ne frega e svolta a sinistra e chiunque sia nei pressi rischia la vita ogni volta? e lei invece di stressare me, potrebbe essere a controllare queste infrazioni.

– perchè non trovo parcheggio sotto casa nelle righe bianche, grazie a chi non ha il bollino e non è residente se ne frega e parcheggia lì lo stesso sapendo che i vigili non passano mai? e lei invece di stressare me, potrebbe essere a controllare queste infrazioni.

– perchè, più volte al giorno, dobbiamo venire assordati dai clacson dei vicini che suonano perchè non riescono a entrare/uscire nel/dal loro parcheggio condominiale perchè ai non residenti non basta occupare tutti i parcheggi delle righe bianche senza bollino, ma si parcheggiano pure davanti ai passi carrai con tutta tranquillità? e lei invece di stressare me, potrebbe essere a controllare queste infrazioni.

– Perchè alla rotonda della stazione, anche se c’è uno o più vigili spesso non dirigono il traffico e la gente passa quando gli pare e piace senza il minimo ritegno, bloccando il traffico e quant’altro? e lei invece di stressare me, potrebbe essere a controllare queste infrazioni.

ora ne avrei ancora tante di domande da stare qui 2 giorni, ma come il mio appuntamento di oggi, il mio sonno mi sembra più importante visto che domani mi sveglierò e andrò a svolgere il mio dovere come si deve.



Mi fa piacere non essere l’unico a pensar male dei vigili urbani. Se vuoi qui trovi altri spunti per la tua lista:
http://rickyiotti.wordpress.com/2010/08/18/saldato-il-debito-con-le-iene



te l’ho sempre detto di non andare in giro con gli spacchi inguinali e i tacchi a spillo, che così trovi le vigilesse invidiose…



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

et cetera
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: