colLateral Thoughts











strong>Veci veci…non ce la faccio a starci dietro e tenere il ritmo di un tempo.
Vabeh così è la vita. Cmq non credete…ogni tanto qualche minuto per scrivere lo trovo, non vi siete mica liberati di me del tutto… 😛

Hmm hmm…ora non starò qui a racocntarvi tutte le mie vicende tipo il diarietto estivo che dovevi fare a scuola. Non mi pare proprio il caso. Roba inutile.
Da tutte queste ultime vicende ho elaborato una conclusione niente male.
A volte uno sbaglia proprio tutto.
Qua si sta sempre pensare a quel che non si ha, a quel che si avrebbe ma non si ha, a quel che si potrebbe fare ma non si fa….insomma quest’anda lamentosa che aleggia ovunque.Ma veci, così è la vita e non c’è niente da fare.
Non ho più una fotocamera..ma questa è un’altra storia…
L’altra sera son rimasta senza vino…e questa è un’altra storia ancora..
Non ho più il mio posticino per fare le nuotate…e questa è sempre la solita storia..
Non ho più un’inquilina e non ho un/una nova/o inquilina/o, di conseguenza ho anche un sacco di soldi in meno e disperazione in più. ecc. ecc. ecc..
E sinceramente non frega proprio una mazza.
Penso a quel che invece ho, e va bene così

E quello che non ho, è quel che non mi manca.

bellissima canzone, enjoyz & rock on.

<

Annunci


Già era proprio la giornata giusta…
Ci si mette pure wordpress….il nuovo wordpress…
Che come sempre non ti fa caricare le immagini ecc.

La legge di murphy esiste:
” se qualcosa può andar male, lo farà”

con anche tutti i suoi corrolari:
” niente è facile come sembra” (tipo scrivere un banale post basato su una banale immagine da caricarci)
” tutto richiede più tempo di quanto si pensi” (tipo caricare un’immagine col nuovo wordpress, richiede tempi infiniti. è meglio che contatti già una badante e una ditta di pompe funebri prima di iniziare, perchè aspettando di riuscirci diventerai vecchio o morirai (di vecchiaia) )
” se c’è una possibilità che varie cose vadano male, quella che causa il danno maggiore sarà la prima a farlo” ( di questo vi parlerò in un altro post (se mai ce ne saranno altri)…in ogni caso riuscire a scrivere un banale post caricando una banale foto avrebbe alleviato il tutto almeno un minimo)
” se si prevedono quattro possibili modi in cui qualcosa andrà male, e si prevengono, immediatamente se ne rivelerà un quinto “ (per non parlare del sesto e settimo e ottavo ecc ecc ecc…)
” lasciate a se stesse, le cose tendono ad andare di male in peggio “ ( tipo che per una volta sei riuscito a caricare un’immagine col nuovo wordpress, e pensi che allora funzionerà e ti sei tolto il pensiero e invece…no.anzi peggio di prima)
” non ci si può mettere a far qualcosa senza che qualcos’altro vada fatto prima “ ( tipo prima di cliccare “new post” ricordati di incassare nel muro chi ha fatto il nuovo wordpress e costringerlo a renderti di nuovo possibile il caricamento immagini.poi cavagli gli occhi giusto per star tranquilli)
” ogni soluzione genera nuovi problemi “ ( tipo che a forza di dover trovare soluzioni ne hai due coglioni così…bene ora mi tocca pure una cura ormonale per tornare donna )
” I cretini sono sempre più ingegnosi delle precauzioni che si prendono per impedirgli di nuocere “ ( infatti da oggi ho deciso che i cretini vanno eliminati in senso fisico e basta )
” Per quanto nascosta sia una pecca, la natura riuscirà sempre a scovarla “ ( tipo che uno potrebbe scrivere un post anche senza dover caricare immagini, ma la mia natura mi impone di dipendere dalle immagini e scrivere post basati su immagini quindi niente post niente immagini )
” MadreNatura è una puttana “ ( se anche sta domenica piove mi farò un giro per le rotonde e verso i Piani, così magari la trovo e le dò due legnate )

anche la filosofia di Murphy ha un suo perchè:
” sorridi…domani andrà peggio” (infatti sorrido perchè è ancora oggi e non è già domani)

La costante di Murphy invece non fallisce mai:
” le cose vengono danneggiate in proporzione al loro valore” ( la tazza riciclata che mi ha rifilato la ziastra è sempre lì…quella non cade mai..non si sbecca mai…e neanche la ziastra..)

Possiamo avvallare anche la versione relativistica della legge di Murphy:
” tutto va male nello stesso tempo “ (sennò sarei riuscita a caricare almeno una cavolo di foto per un cavolo di post che non sarebbe stato questo)

Tutto questo, visto che non son più riuscita a fare i post fichissimi che avrei fatto, solo per dirvi che la mia non è pigrizia.
Se non posto roba nuova o ci metto mille anni a cambiare post è solo perchè la legge di Murphy esiste, e WordPress nuovo ne è la prova.
Ovvero, non posso postare la roba nuova che vorrei, quindi aspetto se e quando mi capita in mente un post che wordpress mi conceda la grazia di postare e che non entri in conflitto con le sue ripicche e stizze cazzute. O forse perchè essendomi alquanto sbelinata di tutto questo, inizio a pensare di chiuder baracca, quindi inutile postare roba se poi tanto si chiude tutto.

Buon week end a tutti e tante belle cose.
enjoy



 

“…e una storia va a puttane..sapessi andarci io…”

 

E a questo punto dico “andare a puttane” anche in senso letterale…
O sei gay, o ti faccio proprio ribrezzo…
In entrambi i casi sarebbe giusto che ti fossi deciso a mollarmi prima di tutto questo.
In fondo….
In fodno sparo cazzate. tu sei quello che fa sempre che va tutto bene.
Giusto…devo fare sempre tutto io….
Ok.

“..ti renderò + facile decidere ciò che è inevitabile. mi renderò partecipe e farò ciò che è indispensabile…”

e se anche me ne sono andata via io (per modo di dire) resto qui seduta e basita proprio come lui. e tu sei lei.

*** e adesso datemi la bistecchiera e levatevi dalle balle ***



{marzo 21, 2008}   beato malessere

Per la prima volta dopo mesi e mesi…
La mia testa, il mio corpo, i miei pensieri. Sono in sintonia perfetta. Si rispecchiano l’un con l’altro. Vanno d’accordo. Sembrano quasi la stessa cosa.
Ho la sbocchite.

Per chi non lo sapesse la sbocchite è l’influenza intestinale, ma quella che si manifesta facendoti vomitare.E’ quindi ben differente dalla classica caghite, cioè quella che ti fa venire la diarrea.
Sembra una differenza minima, è sempre influenza intestinale, eppure….
Con la caghite mal che vada monopolizzi il bagno e ti porti dietro i tuoi abbonamenti vari a focus/settimana enigmistica/e compagnia bella, per quanto stai male e sei indebolito puoi mangiare e bere.
Con la sbocchite è tutta un’altra storia. Intanto non puoi startene beatamente seduto a leggere una rivista mentre stai sboccando, poi qualunque cosa mangi o bevi ti torna su. Senza tralasciare che il manifestarsi della sbaocchite avviene con procedimenti ben più aggressivi, per non dire violenti, e inusuali per chi la subisce : Alla fin fine la caghite è solo uno scompenso di frequenza di una cosa a cui tutti siamo abituati (=fare la cacchina) . Ma non è per niente normale che la tua cena ti ripercorra per intero passando su per la gola e bloccandoti il respiro, in base a degli spasmi totalmente incontrollabili che monopolizzano tutta la tua persona.
Non sono una tipa lagnosa, e sono abbastanza forte. Non mi ammalo quasi mai.
Ma sto giro, dopo aver superato l’inverno indenne a tutte quelle influenze dai nomi strani e variopinti, ecco che è arrivato il mio turno.

Mi crogiolo nel mio malessere.
Non sono masochista, e non prendetemi neanche per una che prova gioia a sboccare.
Riflettevo sul fatto che questo mio stato di malattia, in fondo, riflette esattamente il mio stato d’animo ed emozionale degli ultimi tempi.E ora finalmente mi è permesso esternare il tutto.
Dopo mesi di frenesia, cose da fare, vita sociale, feste, lavoro, infortuni, uffici, lavori in casa, e chi più ne ha più ne metta…sono stanca…sono stufa…non ho più posto per niente dentro di me…e forse anche buonaparte di quello che ero riuscita a metterci, vorrebbe uscire.
Cara sbocchite mia, mi crogiolo in te.
Non è solo la mia cena che balza fuori da me, e ora corre giù per lo scarico.
Sono tutte quelle cose e persone e situazioni che sono stata costretta a sopportare, a trattare con diplomazia, a trattare come qualunque brava persona integrata in questa bella società del cazzo deve trattare.
E l’unico modo per stare bene è buttare fuori tutto, tutto quanto. Tutto quel che c’è di infetto dentro di me che mi fa stare così male.  Conato dopo conato, con la gola in fiamme e il respiro affannato, gli occhi lucidi e un solo pensiero “ok vai. vai fino alla fine e tanti saluti. Svuotami per una benedetta volta da tutta questa merda che la vita ci inculca dentro. Portati via questo cazzo di virus. Porta via tutto”
Hai fame ma non puoi mangiare, altrimenti rinizierebbe tutto d’accapo. Il mare agitato dentro al tuo stomaco sarebbe costretto a insorgere di nuovo, facendoti fare l’ennesima corsa fino al cesso…che il più delle volte finisce al lavandino….solo due passi in più…ma non saresti arrivata in tempo. Non hai il controllo neanche sui tuoi passi.
Tanto cosa potresti mangiare? Non c’è niente che ti faccia bene. Non c’è niente che solo a pensarci non ti faccia sboccare, non c’è niente che accetteresti di far entrare dentro di te. Fuori tutto e tutti, tabula rasa.
Hai una sete tremenda…ti sembra quasi di morire…ma non puoi bere perchè andrebbe a finire come per il cibo. Ennesima corsa. Ma anche qui..cosa potresti bere? esiste veramente qualcosa che possa spegnere questa tua sete infernale? Who knows.
Cara sbocchite mia tu sei me. Manifesti per me quello che io non posso manifestare, a causa di tutte queste etichette e usanze e menate varie che ci circondano.
Grazie mia cara sbocchite.
Probabilmente ti apprezzo perchè parto dal presupposto che so che entro 2 o 3 giorni sarai passata, e stenterò a ricordarmi di te.
Però intanto mi hai dato il mio pit stop. Mi hai fatto fare quello che dovevo fare. E ora sono qui e posso starmene svaccata in casa, senza pensare alle cerette, le sopracciglia, i vestiti da lavare, le ascelle pezzate,la gente da vedere, i convenevoli, l’ordine ecc.
Sono solo io e basta.
E nessuno avrà il coraggio di obbiettare, di pretendere, di contraddire una povera ragazza malata.

“Io non ricordo più cosa mi ferì qualche tempo fa
Io ero Robin Hood piccolo così e non piangevo mai!
Ed era magico, magico, magico!
Era magico, magico, magico!

Io non ricordo più cosa mi ferì qualche tempo fa
Volts! Schegge d’energia da una radio che somigliava a noi!

Ed era magico, magico, magico!
Ma ora vomito, vomito, vomito!
Ed era magico, magico, magico!
Ma ora vomito, vomito, vomito!

Io non ricordo più cosa mi ferì qualche tempo fa
Io non odiavo io m’innamoravo io e non tradivo mai!

Ed era magico, magico, magico!
Ma ora vomito, vomito, vomito!

Quant’era magico, magico, magico!
E adesso vomito, vomito, vomito!
Ed era magico, magico, magico!

Io non odiavo io, mi innamoravo io, io confidavo in Dio!

Ed era magico, magico, magico!

Io non odiavo io,
mi innamoravo io,
io confidavo in Dio

Ed era magico, magico, magico!
Super magico, magico, magico!”



{marzo 9, 2008}   potrei sembrare indiscreta

Potrei sembrare indirscreta…
Potrei sembrare indirscreta…e forse a tratti cattiva….
ma così mi sono abituata fin da piccola…a scrivere le mie cose per non tenermi tutto dentro e poi esplodere…
anche se una volta era un quaderno e oggi una tastiera….

Oggi ho saputo che lei se n’è andata…se n’è andata per sempre…
In teoria non è una cosa che dovrebbe toccarmi molto….il giornale è pieno ogni giorno di necrologi e compagnia bella, e noi neanche ci facciamo caso…
Lei non la vedevo da un bel po’ di tempo…diciamo pure anni…
…faccio quasi fatica a ricordare la sua voce ed il suo sgurado…
…Non avrò mai più l’occasione di sentirla nè di vederlo..
Se n’è andata per sempre…
e sempre vuol dire sempre.
La mamma della mia circa migliore amica.
Quand’ero bocia, al liceo, mi faceva spesso la merenda….
Ora lei, la mia amica, non ha più nessuno che le faccia la merenda…
Io panico e non so cosa dire o cosa fare.
Indirettamente ho già vissuto tutto questo….
Il mio unico vero zio che è stato rapito dall stesso male, e molto più velocemente….lo sguardo di mio padre (suo fratello) che rifletteva ogni nosta paura – sono più vecchio di lui- non faccio sport – non dono il sangue – ho anche due figlie a cui badare –
Però in ogni caso….io non so cosa dirle o cosa fare….
e sarebbe la mia migliore amica….
e questo mi lascia molto perplessa
Non ho trovato niente di meglio da dirle, che sono con lei e sa dove trovarmi per qualunque cosa….,la solita banale cazzata…

Dentro di me….penso i miei pensieri cinici e cattivi…rivedo le immagini di mio zio…
e penso che sinceramente a mia madre augurerei di andarsene in fretta piuttosto che consumarsi piano piano passando attraverso a mille sofferenze.
Sì..decisamente…se dev’essere..più in fretta è, e meglio è…..
In parte suona cattivo vero?
In effetti è facile dirlo, finche tua mamma è ancora qui in piena forma e può farti la merenda ogni volta che vorresti…

E sono fiera di essere cattiva a modo mio…
Mamma…stai tranquilla…non ti lascerei mai soffrire…
E spero di poter essere ancora più cattiva….davanti a certa gente…
C’è ancora gente che in queste situazioni si permette di non mostrare il minimo riguardo….di essere gelosi…di prendersela perchè non ricevono abbastanza attenzioni…di darti contro perchè non li caghi abbastanza mentre hai appena appreso una notizia che trovi shockante…

Cara migliore amica mia…scusami se non sono troppo brava in queste cose….Ma se ti dico che basta un fischio per qualunque cosa e a qualunque ora, te lo dico dal cuore e sinceramente.
Cara madre mia…scusami se a volte sembra tutto l’opposto…Ma ti sono veramente grata per tutte le merende che mi hai fatto (e che mi farai quando ti andrà)
Caro ragazzo mio…scusa se non posso capire il tuo egoismo e il tuo egocentrismo…e…no comment…
Caro amico mio…scusa se non riesco ad essere gentile con te..che interessi solo alla questione in quanto gossip e ti metti a competere per chi è arrivato prima allo scoop….tienti il stupido primato.
Tanto lei se n’è andata per sempre.
E sempre vuol dire sempre.

Piango e ne sono fiera
Ciao, buon viaggio ovunque tu vada…

rock on



et cetera