colLateral Thoughts











Capita che vai al bar e leggi per caso L’alto Adige. (quotidiano locale di qui, che potete vedere anche su internet ma di cui, per principio, non citerò il link. esiste google usatelo se volete)
E scopri che questi “simpatici” personaggi, che scrivono questo quotidiano   si sono appropriati di una tua foto.
, a tua insaputa.
Andate pure a pagina 30 dell’Alto Adige di oggi, all’articolo “se nevica, piove sul bagnato…” e troverete a centro pagina la MIA foto “il guardiano della neve”. Senza alcuna citazione della fonte, nè alcuna autorizzazione. (se non avete il giornale poco male, domani scannerizzo la pagina e la metto)
…Ora….non vorrei approfittare per tirare acqua al mio mulino…peròòòòò…..
Se scrivi e pubblichi e vendi un quotidiano…saprai pur come funziona!(???) i diritti d’autore e di immagine ecc???? o chi ti credi di essere?….come ti permetti??
stacci tu al freddo a fotografare i merli nella neve se ti piacciono tanto!
E poi…checcavolo usi la mia foto per parlare della neve a Bolzano l’altro ieri, che la foto è stata scattata a Pergine Valsugana almeno 2 anni fa?
Costava tanto mandare un’ email e chiedermi il permesso di usarla, e a quali condizioni?
E poi…quella foto io l’ho usata per un concorso…non ti viene il dubbio che potrei finire io nei casini, perchè qualcuno potrebbe pensare che ho usato una foto non fatta da me per il concorso?
Ora…a qualcuno potrà sembrare che io sia una stupida bocia che se la prende per una cavolata….
In ogni caso certa altra gente non ha il diritto di comportarsi come ha fatto, nè di bullarsi delle sue (finte) glorie, usando farina del sacco di altri.
Dal momento che non rispettare le normali regole/leggi, note a chiunque è molto più che impossessarsi di una creazione altrui e spacciarla come propria,….mi sembra opportuno…sperare che la neve porti un po’ di squaraus a chi se lo merita, e che domani al centralino dell’Alto Adige risponda qualcuno, così che possa cantargliene quattro.
Solo su una cosa posso dare ragione al giornale e a quest’articolo….é proprio vero che piove sul bagnato!!! il mondo è dei furbi. E stupido è chi lo stupido fa. E se villano sei, villano resti…e….aaaahhhh
…eccheccavolo!!!
p.s. copme puntualizza Oscar nel commento. Risulta in realtà nell’alto adige di ieri…per me era ancora “venerdì sera”, ma essendo passata già la mezzanotte mentre scrivevo l’oggi effettivo corrisponde al 13. Insomma il giorno “incriminato” è il 12 dicembre. ok?
————–
Dopo giorni di musichetta e di falsi “le passo il collega” (=ti dicono che te lo passano e poi magicamente cade la linea) sono riuscita a parlare al telefono con un (mi hanno detto) responsabile (di cui non faccio il nome, perchè nonostante tutto sono corretta io). La sua risposta arrogantissima è stata che tanto io sono solo una ragazzina e che si sa che nel giornale funziona così (solo io sono la stordita che non lo sa) e cioè che è normale prendere foto a caso da google e da altri siti perchè loro hanno da lavorare! devono mandare avanti la baracca e devono far uscire gli articoli! Mica possono stare appostati a fare le foto giuste di persona per ogni articoletto. Al che io gli ho semplicemente spiegato il mio problema coi concorsi e chiesto se potevano mettere tipo un’errata corrige o come si chiama, nel prossimo articolo di quella rubrica, e scrivere che la foto del merlo era stata data da me e mettere il link del mio blog. Ma per lui questa era troppa fatica, e non ne vale la pena per me che sono solo una stupida bocia. Anche perchè se lo faceva per me…immaginati poi quanta altra gente di tutte le foto a caso che hanno usato, avrebbe potuto accorgersi e chiedere lo stesso o fargli problemi. Certo ha detto che mi resta sempre la possibilità di fargli causa, se ho tempo e soldi da perdere e voglia di fare una figura di cacchina poi divulgata sul giornale, perchè tanto loro hanno un team di avvocati e hanno a che fare con ben altro e io sono solo una ragazzetta….
….Penso che da domani inizierò a leggere il Dolomiten, così faccio anche un po’ di ubung per i miei studi…
__________
p.s. cari amici, e per favore non telefonatemi o scrivetemi più per dirmi che “wow ti ho vista sul giornale!” perchè anche questa cosa va contro le mie volontà e non è mai stata autorizzata. Da me al lavoro l’età media è abbastanza elevata e quindi quando vengono a scrivere articoli sulla nostra ditta cercano sempre di fotografare i giovani ecc. Cmq io non ho mai voluto essere fotografata dai signori dell’Alto Adige mentre sto lavorando e i miei capi non mi hanno mia chiesto se mi andava. Ma questo è un altro problema stupido di una stupida bocia che mai sarà risolto quindi almeno non ricordatemelo di continuo. Grazie!

Annunci


winter_slice300ban.jpg

E questa volta, seppur sempre verso le ultime ore, sono stata puntuale.
E’ ora del
winter slice contest.
Inverno a tutta birra, almeno su internet. Perchè qui la situazione meteo lascia alquanto a desiderare.
Avendo inoltre
“perso” la mia macchina fotografica, ho dovuto rovistare nei miei archivi.
Spero di aver rovistato bene.
Vi lascio intanto le mie foto. Le altre le potete vedere sull’apposita
gallery.
E se stesse passando di qua, qualche ritardatario ispirato, può leggersi
il regolamento e partecipare entro la mezzanotte di oggi.
Tenete d’occhio il blog di
Andrea, organizzatore del contest, così se si va potete anche votare e aiutare il vostro autore preferito a vincere i prelibati premi messi gentilmente in palio dalla compagnia del cavatappi
enjoyz 8)

tutti-pronti-per-la-neve-mini.jpg
tutti pronti per la neve

il-guardiano-della-neve-mini.jpg
il guardiano della neve

ero-un-fiume-mini.jpg
ero un fiume

aspettando-la-primavera-mini.jpg
aspettando la primavera



neveautos1.jpg

 Stamattina superprestissimo sono stata svegliata per telefono da una persona quasi in “panico” e agitata : ‘ oddio! c’è la neve! devi andare a fisioterapia! ti porto gli scarponi! ti diamo un passaggio in macchina…è tutto bianco!…mettiti la maglia della salute..’
Che robe….già mi immaginavo ,la città bloccata, ad arrancare affondando nella neve.
In realtà non c’era più di qualche centimetro. Già adesso non ce n’è neanche più la minima traccia…
E questa sarebbe neve???

Eppure una volta era normale. Almeno qui da noi.
Svegliarsi la mattina e trovare tutto bianco e affondare la gamba nella neve.
Macchine che non partivano o che non le trovavi.
Gente che non arrivava al lavoro o a scuola a causa della neve.
Da bambini si aspetava l’imverno, e speravi che ti fosse cresciuto il piede così ti compravano i Moon Boot nuovi di un colore nuovo, e potevi andarci in giro ed eri il più figo a scuola.
Andare con gli amici sulle passeggiate del talvera (pieno centro) a fare le slittate.
Mi ricordo che quand’ero bambina a volte staccavano l’acqua sennò ghiacciavano i tubi o robe simili.
Quando mia mamma è uscita dall’ospedale dopo che è nata mia sorella c’era un sacco di neve…neve vera e duratura…ed era inizio novembre….

Tutto questo adesso, detto così, sembra quasi assurdo.
…Eppure una volta era normale…

povero mondo



et cetera